giovedì 1 giugno 2017

Torta di Ciliegie alla farina di Mais

Cestino di Ciliegie
Sono belle da vedere sui loro rami, così tonde, raccolte in grappoli e con quel tipico colore rosso vivo, e come ogni anno fanno la loro comparsa nella tarda stagione primaverile. Parliamo delle ciliegie: è quasi impossibile resistere al loro sapore tra il dolce lievemente acidulo e alla loro consistenza soda e carnosa. Anche quest'anno il nostro albero di ciliegie ci ha regalato questi frutti deliziosi, peccato che maturino così in fretta per terminare nell'arco di una paio di settimane. In questi giorni abbiamo ciliegie in abbondanza, così ho voluto provare a farne una torta speciale, con farina di mais per una versione senza glutine e dal sapore che richiama il passato e la vita di campagna della mia terra, quando il consumo della farina di mais era praticamente quotidiano. Una ricetta facile e veloce, ma che sono sicura apprezzerete.


INGREDIENTI PER 10 PORZIONI: 120 g di farina di mais tipo fioretto; 120 g di farina di grano saraceno (o altra farina come di grano integrale o di riso); 80 g di olio extravergine di oliva; 40 g di zucchero integrale di canna; 2 uova; 150 ml di latte di riso; 1 bustina di lievito; 200 g di ciliegie prive dell'osso; succo di 1/2 limone; sale

Sbattere le uova con lo zucchero fino renderle spumose, quindi unire l'olio, il latte, il succo di limone e continuare a sbattere bene il tutto. Aggiungere le farine, il lievito, il pizzico di sale e mescolare il composto con una paletta di legno. Imburrare una tortiera da 25 cm e versarvi l'impasto, quindi cospargere sulla superficie, le ciliegie lavate e private dell'osso centrale. Cuocere in forno a 180°C per 30 minuti.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI: una porzione di questa torta contiene 200,6 kcal, 27, 3 g di carboidrati, 9,1 g di grassi e 4,3 g di proteine. 
Le ciliegie sono frutti ricchi di sostanze antiossidanti come antocianine, quercetina, carotenoidi, melatonina ma anche potassio e vitamina C (il colore rosso ne suggerisce tale ricchezza di antiossidanti). Tali costituenti bioattivi fanno delle ciliegie un alimento dalle spiccate proprietà benefiche e di prevenzione per patologie infiammatorie, cardiovascolari, tumori e Alzheimer. Hanno elevata azione antiossidante, inibiscono l'attività enzimatica di COX1 e 2, hanno un basso indice glicemico (9 g di carboidrati per 100 g di prodotto) e attività antitumorale investigata in studi in vitro e in modelli animali. 
Oltre un'azione antiossidante, le ciliegie sembrano possedere anche un'azione antidolorifica ed analgesica, tanto da essere state proposte come alternativa naturale ai farmaci antidolorifici non steroidei. Inoltre le ciliegie potrebbero essere utilizzate come integrazione per aumentare il recupero della funzionalita muscolare dopo esercizio e per dare sollievo al dolore, data la loro funzione di diminuire il danno muscolare e l'infiammazione indotta dall'esercizio.

FONTI

Nessun commento:

Posta un commento