lunedì 10 luglio 2017

Ghiaccioli di Frutta: guida all'acquisto e come prepararli in casa



Quanto ci piacciono i ghiaccioli? Colorati, freschi, succosi e così refrigeranti per le giornate calde estive; li troviamo nei bar, nei chioschetti in spiaggia, al supermercato in confezioni multiple, oppure in gelaterie artigianali che li producono accanto al classico gelato in vaschetta.
Qualche mattina fa, mentre ero a prendere un caffè in un bar dove mi servo spesso, ho notato con piacere che avevano messo in vendita dei ghiaccioli a base di frutta fresca, con un prezzo maggiore rispetto ai classici ghiaccioli commerciali. I proprietari del bar mi hanno riferito come alcune persone si fossero lamentate del prezzo troppo alto del ghiacciolo, ma credo che non sia difficile capire che un prodotto a base di acqua, zucchero, sciroppo di glucosio e fruttosio e qualche addensante, non possa essere paragonato ad un ghiacciolo a base di frutta fresca, né da un punto di vista di qualità, né da un punto di vista di prezzo. Per questo ho deciso di scrivere questo articolo, per provare a fare un pò di chiarezza ed aiutarvi ad orientarvi nell'acquisto.
La tipologia di gusti, di ingredienti impiegati e di conseguenza di prezzo è ampia: passiamo da ghiaccioli che sono delle semplici soluzioni di acqua e zucchero con aggiunta di aromi, coloranti e stabilizzanti, a ghiaccioli che prevedono negli ingredienti l'impiego di frutta fresca, sia in versione di succo concentrato che di polpa, in percentuali diverse a seconda del prodotto commerciale in questione. Tra i dolcificanti aggiunti troviamo di frequente zucchero (il comune saccarosio) ed aggiunta di sciroppi di glucosio e fruttosio, oppure possiamo trovare ghiaccioli dolcificati con edulcoranti come xilitoli o stevia, per ottenere soluzioni a minor impatto glicemico. Il prezzo chiaramente può oscillare, a seconda degli ingredienti utilizzati, dagli 0,5 ai 2 euro a ghiacciolo. 

La lettura della lista degli ingredienti è fondamentale per capire cosa stiamo acquistando e l'impatto sul prezzo. Ricordiamoci che in ordine appare sempre l'ingrediente più concentrato e a seguire gli altri a concentrazioni minori.
Vi mostro degli esempi di lista di ingredienti che possiamo trovare in ghiaccioli commerciali:
  • GHIACCIOLO AL GUSTO DI ARANCIA - Ingredienti: acqua, zucchero, sciroppo di glucosio, succo di arancia da concentrato (2,5%) , aroma naturale di arancia, acidificante: acido citrico, stabilizzante: farina di semi di carrube, coloranti:  rosso di barbabietola.
  • GHIACCIOLO AL LIMONE - Ingredienti: acqua, zucchero, sciroppo di glucosio-fruttosio, succo di limoni (4,7%), correttore d'acidità (acido citrico), aroma limone naturale, aroma limone naturale con altri aromi naturali, aroma naturale, addensanti (farina di semi di carrube), curcuma in polvere.
  • GHIACCIOLO AL GUSTO DI MENTA - Ingredienti: acqua, zucchero, sciroppo di glucosio, destrosio, stabilizzante gomma di guar, coloranti E141, aromi.
  • GHIACCIOLO ALLA FRAGOLA - Ingredienti: fragole (50%), acqua, zucchero di canna bianco, farina di semi di carrube, pectina.
I primi esempi di ghiaccioli, comuni a molti altri, contengono come ingredienti principali acqua, zucchero, sciroppi e in minima quantità succo di frutta, in alcuni casi addirittura aroma di frutta. Ma possiamo trovare anche altre soluzioni commerciali di ghiaccioli in cui l'ingrediente principale è la frutta fresca o il succo concentrato, con percentuali variabili dal circa 30% al 50%. La lettura degli ingredienti come sempre, è fondamentale per orientarci all'acquisto.

Alternativa ai ghiaccioli commerciali per divertirci con i nostri bambini o da soli è la creazione di ghiaccioli fatti in casa adoperando stampini adatti di forme e dimensioni diversi. Li trovate in negozi per casalinghi o potete acquistarli sul web.
Soluzione rapida, divertente e sana. Quali ingredienti usare? Sicuramente ottima è la frutta fresca che la stagione estiva ci regala, ideale per colori, sapore e sostanze nutritive. Basterà frullare la frutta di nostro gusto con un liquido, (semplice acqua ma anche latte o yogurt vaccini o vegetali per sapori e consistenze più compatte), addizionare con succo di limone o di lime ed aggiungere eventualmente frutta intera a pezzi, ma anche erbe aromatiche come foglie di menta, basilico, lavanda se vogliamo avere dei sapori più originali e anche un aspetto più decorativo. Oppure un'altra soluzione altrettanto facile e ancora più rapida è quella di partire da succhi di frutta concentrati con 100% frutta, che basterà surgelare una volta riempiti gli stampini. L'aggiunta dello zucchero nei nostri ghiaccioli non è necessario, ma al limite se proprio volessimo ottenere un sapore più dolce, potremmo utilizzare un cucchiaino di miele o di zucchero integrale di canna ogni 2 ghiaccioli, oppure Stevia in polvere o liquida.

Vi mostro i miei ghiaccioli fatti qualche giorno fa come soluzione anti-afa. Sono partita da due bevande a base di polpa concentrata di 100% frutta: la prima a base di arancia, fragola, mela ed ananas; la seconda a base di mango, banana, arancia, mela e frutto della passione. Mescolandoli con yogurt intero al naturale, ho ottenuto delle consistenze più corpose e un sapore più cremoso.
Buon divertimento!



INGREDIENTI PER 4 GHIACCIOLI: 100 g di yogurt intero al naturale biologico, 200 ml di succo di frutta a scelta (da regolare in base al volume dei vostri stampini).
Mescolare il succo con lo yogurt e versare negli stampini da ghiacciolo. Far refrigerare per almeno 1 giorno. Al momento di consumarli, passarli sotto acqua calda per sfilarli dallo stampino.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI: in generale in un ghiacciolo di 70 g circa, troviamo un apporto di zuccheri semplici che va dai 17 g ai 20 g cadauno. Per i ghiaccioli fatti in casa, l'apporto degli zuccheri dipenderà dallo stato di maturazione e dalla tipologia di frutta ma possiamo ottenere ghiaccioli a contenuto inferiore di zuccheri se ad esempio mischiamo la frutta o il succo con yogurt o latte, che andranno o sostituire parte del volume del ghiacciolo. Ad esempio i succhi concentrati dei mie ghiaccioli, hanno un contenuto medio di circa 14 g di carboidrati per 100 ml, ma per singolo stampino da ghiacciolo ne sono stati sufficienti 50 ml, quindi 7 g di zuccheri totalmente da frutta.

Nessun commento:

Posta un commento