lunedì 3 luglio 2017

Le More



A casa mia sono arrivate anche le MORE! Ne abbiamo una piccola pianta nel nostro vigneto che ogni anno ci regala queste piccole perle di bontà e di salute. Ieri sono andata a raccoglierne alcune che erano arrivate al punto giusto di maturazione. Non sono tantissime quindi le consumerò così al naturale, per sfruttarne al meglio le proprietà nutrizionali che non sono affatto trascurabili.
Le more sono frutti appartamenti alla famiglia delle Rosacee come gli altri frutti di bosco, hanno un basso contenuto calorico e di zuccheri, in particolar modo 36 kcal e 8 g di zuccheri per 100 g di parte edibile; sono ricche di molte altre sostanze benefiche, vitamine e sali minerali. In particolar modo le more:
  • Sono tra i frutti più ricchi di antiossidanti, tra cui antociani e fenoli (come il resveratrolo), ad azione antinfiammatoria e antitumorale;
  • Depurano e disintossicano il fegato;
  • Stimolano il sistema immunitario grazie alla presenza della vitamina C;
  • Proteggono i vasi sanguigni e la vista per la presenza della luteina;
  • Facilitano le funzioni intestinali grazie alle fibre (3 g per 100 g), mentre i tannini hanno funzione antidiarroica;
  • Sono energizzanti e tonificanti grazie alla ricchezza di sali minerali come rame, calcio, potassio, fosforo, magnesio e vitamine del complesso B (tra cui l'acido folico), vitamina C ed E.
Come possiamo consumarle al meglio? Sono ideali per frullati e gelati fatti in casa, consumate nello yogurt oppure da sole. Se ne abbiamo un quantitativo abbondante, possono essere congelate per le nostre scorte invernali...ammesso che riusciate a farcele arrivare.

Nessun commento:

Posta un commento